Facebooktwittergoogle_plus

C’è anche l’Acetaia Guerzoni tra i protagonisti del servizio pubblicato sul Venerdì di Repubblica, il magazine del quotidiano nazionale, che ha dedicato un reportage agli imprenditori emiliani colpiti dal sisma del 2012 che, grazie al fondo Brave Circle Found di Enzo Rosso, hanno potuto ricostruire alcune parti danneggiate dal sisma.

Come nel caso di Guerzoni, che ha raccontato al Venerdì che il sisma del 2012 ha colpito la sua azienda, mandando all’aria batterie di aceto invecchiato e distruggendo un capannone destinato alla vendita nel mercato cinese.

Nel momento in cui Lorenzo Guerzoni, titolare dell’azienda, chiede il prestito alla banca per riparare i danni, l’istituto bancario glielo nega. Ma è proprio grazie al fondo messo a disposizione dall’imprenditore della Diesel, Renzo Rosso, che l’azienda di Lorenzo riesce a ripartire. Sono 30 mila gli euro di cui Guerzoni ha beneficiato e con i quali vengono acquistati un container ed un capanno.

L’azienda riparte e riconquista fette di mercato come gli Stati Uniti, dove oggi i prodotti Guerzoni si trovano a New York e in Texas.

Insieme a lui, altri imprenditori emiliani che hanno usufruito dei soldi del Fondo, costituito in tutto con un totale di 5 milioni di euro.
Storie di un ‘Italia solidale, che è capace di mettersi in piedi e di ripartire da zero.

Per l’articolo completo, scaricatelo al seguente link

http://www.guerzoni.com/docs/Il%20venerd%C3%AC%20di%20repubblica%2020%20maggio%202016.pdf

Il venerdì di repubblica 20 maggio 2016 v3